Biomeccanica arco anteriore plantare/alluce



Estratto da:

"Biomeccanica muscolo-scheletrica e metodica Mézières"
Autore: dott. Mauro Lastrico
Marrapese Editore

Arco anteriore plantare
Sull'arco anteriore le dominanze vettoriali si esprimono in modo diverso rispetto all'arco mediale.
Le basi dell'arco (I° e V° metatarso) oltre che dai legamenti, sono sostenute solo dal capo obliquo del muscolo adduttore dell'alluce,

mentre tutti gli altri muscoli agiscono sulle dita:
* estensore lungo e breve delle dita: flettono dorsalmente le dita;
* estensore lungo e breve dell'alluce: flettono dorsalmente l'alluce;
* lombricali ed interossei: flettono dorsalmente la prima falange e plantarmente la seconda;
* flessore lungo delle dita: flette plantarmente l'ultima falange;
* flessore breve delle dita: flette plantarmente la seconda falange.
La retrazione di questi muscoli determina una dominanza vettoriale in flessione dorsale della prima falange ed in flessione plantare della seconda e della terza.

La flessione dorsale della prima falange delle dita, produce una spinta meccanica sui metatarsi, proiettandoli verso il terreno. A tale spinta concorre, sotto carico, la porzione della forza complessiva G che si scarica sull'arco anteriore.
In questo caso, la forza che sostiene le basi dell'arco, la porzione trasversa dell'adduttore dell'alluce, risulta sottodominante. Primo e quinto metatarso si allontanano e l'arco anteriore si spiana.

 

Alluce
La stabilità latero-laterale dell'alluce è sotto il controllo dei muscoli adduttore ed abduttore dell'alluce, estensore lungo e breve dell'alluce e flessore lungo e breve dell'alluce.
Considerando come riferimento l'asse del piede, esteso da centro del tallone al secondo dito, estensore lungo e flessore lungo dell'alluce adducono la falange distale dell'alluce, estensore breve ed abduttore dell'alluce abducono il primo metatarso e la prima falange dell'alluce, adduttore e flessore breve dell'alluce adducono il primo metatarso e la prima falange dell'alluce.

L'accorciamento sistemico di questi muscoli determina una risultante ed una dominanza vettoriale che si esprime con l'abduzione del primo metatarso e con l'adduzione della falange distale dell'alluce (alluce valgo).
Il cedimento dell'arco anteriore plantare, determinando l'abduzione, rispetto al secondo dito, del primo e del quinto metatarso, accentua la deviazione angolare dell'alluce. I due quadri, si presentano spesso in associazione.

In sede valutativa sarà, inoltre, importante determinare se il quadro associato, valgismo dell'alluce/cedimento dell'arco anteriore, è determinato primariamente dall'accorciamento selettivo dei muscoli agenti o è conseguenza dell'anteriorizzazione della forza complessiva G, applicata al baricentro corporeo.
Tale forza, al contrario di quanto avviene per l'arco mediale, è contrastata dal solo adduttore dell'alluce nella sua porzione trasversa. Il potenziale esprimibile dall'adduttore dell'alluce è insufficiente a contrastare la forza dell'intero peso corporeo e conseguentemente i metatarsi, dal secondo al quarto, entreranno in contatto col suolo.
Una volta che l'arco è appiattito, la forza complessiva G si distribuisce a tutte le teste metatarsali dove viene bilanciata dalla forza R, a sua volta distribuita su tutte le teste metatarsali.